“Garantire modelli sostenibili di produzione e di consumo” è l’importante scopo del SDG 12 dell’Agenda 2030 per un mondo migliore. Per garantire un futuro sostenibile al nostro pianeta e il benessere delle comunità è necessario mettere in discussione l’intero sistema economico e promuovere uno sviluppo sostenibile basato su ricerca, innovazione e un nuovo modello di economia circolare.

Si tratta di un modo di vedere i prodotti e i servizi che replica il ciclo vitale naturale dove ogni fine è un nuovo inizio. Un modello di business che si contrappone con forza e determinazione al sistema lineare dove i beni vengono prodotti, comprati, usati e buttati in un continuo e massiccio spreco di risorse. E questo è insostenibile, non solo a livello ambientale per via della scarsità di risorse, delle energie limitate e dell’inquinamento innescato dall’intero ciclo produttivo ma anche a livello economico per la volatilità del prezzo delle risorse e dei maggiori rischi implicati.

Al contrario si definisce virtuoso un modello che attraverso azioni quali la riduzione, il riutilizzo e il riciclo punta a una gestione sostenibile ed efficiente delle risorse naturali e dei rifiuti, che in quest’ottica assumono un valore essenziale non solo nella fase finale di vita di un prodotto, ma sin dal suo concepimento.

A tale proposito l’Europa ha stipulato un piano d’azione per l’economia circolare che si pone come obiettivi da realizzare entro il 2030 quello di riciclare il 65 per cento dei rifiuti urbani e il 75 per cento dei rifiuti da imballaggio, insieme all’obiettivo vincolante di ridurre la produzione dei rifiuti che finiscono in discarica, fino a un tetto massimo del 10 per cento.

Ma perché l’economia circolare divenga realtà occorre un impegno a lungo temine a tutti i livelli: Stati membri, regioni, città, imprese e cittadini. Affrontare l’economia circolare a scuola, andando a investigare l’intero ciclo di vita di un prodotto, diventa prioritario per diffondere informazioni rilevanti e la giusta consapevolezza dello sviluppo sostenibile e di uno stile di vita in armonia con la natura. È l’occasione per diventare parte attiva del cambiamento!